Un nuovo inizio.

Questo sito nasce da un’urgenza.

Il bisogno di dire. Schiantarsi col confronto. E cambiare di conseguenza o fortificare i propri credi. Ora mi piacerebbe scrivere di media, con una spruzzata di punto di vista personale. Ma domani non lo so.

Facciamo così, qui si parlerà di TUTTO.

E se vorrò farlo in merito a qualcosa che non conosco mi informerò prima, chiamerò qualcuno più competente di me o semplicemente premetterò di non saperne un beneamato.

Mi identifico in una specie di misantropo sociale. Sono contraddittorio, sono una contraddizione. Mi piace Tokyo e mi piace Kyoto.

Quindi ora mettetevi a vostro agio. Indossate i vostri pigiamini o qualunque indumento osceno la cui vista può sopportare solo chi vi ama davvero e occupiamoci del gioco. Perché tutto è gioco. Il lavoro, le relazioni, la salute, poi certo anche quello che fai a tavola o su un campo, davanti ad uno schermo, a letto con una buona selezione di attrezzi.

E’ solo che ogni tanto non vediamo lo schema da fuori. O il bigottismo ti fa dire “eh no, questa è una cosa seria”.

E’ tutta questione di punti di vista o priorità.

Le doppie punte sono una questione seria quanto la fame in Africa. Dipende tutto dal soggetto che se ne interessa.

Al pianeta non frega un cazzo del riscaldamento globale. Quando noi ci saremo estinti grazie ai nostri stessi errori il pianeta impiegherà quello che per la storia dell’universo è un battito di ciglia per tornare alla “normalità”.

Quindi, basandoci sul fatto che in quanto animali le nostre priorità sono circa 2 o 3 tutto il resto è sovrastruttura. Giochi con regole via via sempre più articolate per gestire sempre più necessità e sempre più gente.

Ne abbiamo davvero bisogno? No! Ma intrattiene.

Bene. Potrei andare avanti ancora molto ed allargare il discorso su molti altri temi ma abbiamo tempo. Intanto ho dato una piccola prova del mio punto di vista obiettivamente fuori dai canoni e del fatto che di obiettivo non vi sia nulla, annullando di conseguenza anche la mia precedente affermazione.

Ho pagato per un anno per partecipare a questo gioco.

Se le cose andranno bene tra un anno da ora verrò a rileggere questo primo post e sorriderò, magari sorrideremo. Altrimenti chissà. Magari tutto.

E ora sotto con i giochi dell’Uomo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...